Crea sito

di Giuseppe Striccoli

Chimica Organica

Gliceraldeide, Glucosio, Fruttosio

Gliceraldeide, Glucosio, Fruttosio

Il glucosio è uno zucchero aldoesoso, cioè possiede sei atomi di C ed una funzione aldeidica. Il nome completo è D(+)glucosio, se si trova nella forma aperta. Si considera chimicamente derivato dalla D(+) gliceraldeide quando si fa crescere la catena a partire dal gruppo aldeidico. […]

Benzene: Le Sostituzioni Elettrofile aromatiche I

Benzene: Le Sostituzioni Elettrofile aromatiche I

Le Sostituzioni Elettrofile Aromatiche avvengono in tre passaggi:

Aromaticità e composti non aromatici e antiaromatici in JSmol

Aromaticità e composti non aromatici e antiaromatici in JSmol

L’aromaticità è una proprietà associata ad una stabilità maggiore di certi tipi di sistema Pgreca, e nasce fondamentalmente dal fatto di avere il massimo numero di elettroni Pgreca in orbitali di legame. Questa proprietà non è caratteristica solo del benzene, oppure di composti idrocarburici ciclici […]

Acidi ed Ammidi: Orbitali e Superfici elettrostatiche

Acidi ed Ammidi: Orbitali e Superfici elettrostatiche

Le strutture realtive al capitolo di acidi ed ammidi che qui esaminiamo sono tre: l'acido formico, la formamide e la Dimetilfomammide. I files con gli orbitali molecolari sono lavori originali del sito ChemMagic. Di questi tre saranno visualizzati le superfici elettrostatiche MEP sulla superficie di […]

BENZENE: Orbitali molecolari e superfici elettrostatiche

Il benzene, dalla formula bruta di C6H6, fu scoperto da vari chimici che lo ottennero da varie fonte naturali. Essi notarono subito l’alto grado di insaturazione presente nella molecola e perciò provarono ad applicare su questa molecola le reazioni tipiche atte a determinare la struttura […]

Anione allilico: superfici elettrostatiche e orbitali

Viene qui esaminata la struttura dell' anione allilico con i suoi orbitali molecolari, due mappe di densità elettronica, disegnate sulla superficie di Van Der Walls, oppure ad una distanza minore. Gli orbitali LUMO sono gli orbitali molecolari non occupati a più bassa energia; mentre HOMO […]

ALCHENI CONIUGATI: il Butadiene in JSmol

ALCHENI CONIUGATI: il Butadiene in JSmol

Viene qui esaminata la struttura del 1,3 – butadiene con i suoi orbitali molecolari, due mappe di densità elettronica, disegnate sulla superficie di Van Der Walls, oppure ad una distanza minore. Gli orbitali LUMO sono gli orbitali molecolari non occupati a più bassa energia; mentre […]

Struttura del CATIONE ALLILICO in JSmol

Struttura del CATIONE ALLILICO in JSmol

Viene qui esaminata la struttura del catione allilico con i suoi orbitali molecolari, due mappe di densità elettronica. La prima è calcolata e disegnata sulla superficie di Van Der Walls, mentre la seconda ad una distanza minore dai nuclei e rappresenta una distribuzione più reale […]

CICLOBUTADIENE: Orbitali Molecolari, HOMO, LUMO; MEP

Viene qui esaminata la struttura del ciclobutadiene , un alchene con due doppi legami coniugati, con i suoi orbitali molecolari, due mappe di densità elettronica, disegnate sulla superficie di Van Der Walls, oppure ad una distanza minore. Gli orbitali LUMO sono gli orbitali molecolari non […]

ACETILENE: Orbitali Pgreca, HOMO e LUMO

ACETILENE: Orbitali Pgreca, HOMO e LUMO

Viene qui esaminata la struttura dell’ acetilenecon i suoi orbitali molecolari, due mappe di densità elettronica, disegnate sulla superficie di Van Der Walls, oppure ad una distanza minore. Gli orbitali LUMO sono gli orbitali molecolari non occupati a più bassa energia; mentre HOMO sono gli […]

Reazioni SN2 ed Ingombro sterico in JSmol

Reazioni SN2 ed Ingombro sterico in JSmol

In una SN2 l’entrata del nucleofilo dipende fortemente dai gruppi legati all’atomo di Carbonio e dalle interazioni che il doppietto ha con esso. Più sono forti queste interazioni, più lenta sarà l’entrata del Nucleofilo. Quindi gruppi legati al Carbonio ostacolano l’entrata dei nucleofili. Perciò un […]

Trasposizione del carbocatione

Le reazioni di sostituzione SN1 evolvono passando attraverso l’intermedio carbocationico la cui formazione rappresenta lo stadio difficile o lento della reazione. Per poterlo formare ci vogliono condizioni polari e ionizzanti, con solventi protici, e strutture che lo permettano. Una volta che si forma, il tipo […]

Nucleofilicità

Nucleofilicità

Un nucleofilo è semplicemente un atomo, ione o molecola che ha un doppietto elettronico da donare ad un elettrofilo (o acido di Lewis)

Meccanismo E1 in JSmol

Meccanismo E1 in JSmol

In una reazione E1, di eliminazione monomolecolare, nel primo stadio del meccanismo il gruppo uscente abbandona il Carbonio portandosi il doppietto di legame: questo stadio è lo stesso di una SN1. L’intermedio che si forma è perciò un Carbocatione planare.

Meccanismo E2 in JSmol

Meccanismo E2 in JSmol

La reazione di Eliminazione bimolecolare, E2, evolve secondo un meccansimo ben concertato con basi molto forti che attaccano un H su un carbonio adiacente al gruppo uscente che si trova in posizione anti coplanare rispetto all’alogenuro o al gruppo uscente In una reazione E2, la […]

Meccanismo SN1, sostituzione nucleofila monomolecolare

Meccanismo SN1, sostituzione nucleofila monomolecolare

In una reazione SN1 , nel primo stadio del meccanismo il gruppo uscente abbandona il Carbonio portandosi il doppietto di legame nel primo stadio della reazione. L'intermedio che si forma è perciò un Carbocatione planare. Esso sarà tanto più stabile quanti più gruppi alchilici sostituenti […]

Meccanismo SN2 sostituzione nucleofila bimolecolare

Meccanismo SN2 sostituzione nucleofila bimolecolare

In una reazione SN2 , il nucleofilo attacca il Carbonio mentre il gruppo uscente è legato alla parte opposta. Col procedere della reazione, il legame del gruppo uscente si rompe e contemporaneamente un nuovo legame tra il Carbonio e il nucleofilo si forma con una […]

Eliceni: Isomeria ottica senza centri stereogeni

In chimica organica, con il termine eliceni, si indicano dei composto aromatico Idrocarburi policiclici aromatici, IPA, nei quali un anello benzenico o altro gruppo funzionale aromatico è inserito in una posizione angolata in maniera tale da dare luogo ad una struttura molecolare a forma di […]

Galaxolide: isomeria ottica ed olfatto

La molecola qui sotto è (4S,7R)-(-)-galaxolide, dal potente odore di muschio, piacevole e pulito. La soglia olfattiva nell’aria è 0.00063 ppb La molecola qui di fianco è (4R,7S)-(+)-galaxolide, Debolissimo odore di muschio quasi inodore. La soglia olfattiva nell’aria è 0,13 ppb. La molecola qui di […]