Crea sito

Struttura terziaria delle proteine: i Domini

In questo articolo mostriamo alcuni tipi di domini e le proteine dove sono presenti. Essi formano la struttura terziaria che può essere composta da uno o più di essi. Nel primo esempio troviamo il monomero dell’enzima allosterico della piruvato chinasi del muscolo del gatto.

Come si può vedere nella zona verde, le Beta parallele si trovano annidate in un intorno di alfa eliche Sono beta parallele ad 8 filamenti.
Questo dominio è formato da una elica – gomito- elica
In rosso è visualizzato il dominio a 7 filamenti a pieghe antiparalleli.
Qui abbiamo il motivo di sette filamenti beta distorti
Ilè un peptide formato da una sola alfaelica non comune nelle proteine, poichè sono solitamente poco stabili, eccetto il glucagone, stabilizzato da legami idrofobici.
Il motivo aè una delle strutture proteiche in grado di legare il DNA. Le proteine che contengono queste strutture sono dei dimeri che hanno come caratteristica peculiare l’esposizione di un’alfa elica per monomero tenute assieme da legami di natura idrofoba che vengono a stabilirsi tra le catene laterali di amminoacidi alifatici (tra cui anche residui di leucina, che sono ripetuti regolarmente ogni sette amminoacidi). La zona che serve per legare il DNA è la parte inferiore. Essa forma, grazie ai suoi amminoacidi basici, dei legami a idrogeno con la struttura a doppia elica dell’acido nucleico (Wikipedia).
Un altro dominio è quello a quattro eliche che si trova nellache serve a legare il.
Nellamioglobina invece sono presenti solo alfaeliche che nascondono un gruppo HEME.. Si noti come solo il gruppo carbossilico dell’eme sia a contato con l’acqua

pinostriccoli

Docente di Chimica nell'ITIS Galilei di Altamura