Crea sito

Inibizione Competitiva

Inibizione competitiva per formazione di legami col sito attivo

Da un punto di vista classico un inibitore competitivo è un composto che ha una stretta somiglianza strutturale e chimica col substrato. Questa somiglianza lo fa legare al sito attivo al posto del substrato. Comunque dal momento che inibitore e substrato non sono la stessa molecola non si ha la trasformazione dell'inibitore in un prodotto, ma esso resterà legato al sito attivo. Finchè l'inibitore bloccherà la strada al substrato, non si potrà avere la trasformazione nel substrato. In modo simile se è il substrato a legarsi prima, l'inibitore non potrà funzionare. Si dice che i due sono mutualmente escludenti, in quanto non possono legarsi assieme all'enzima.

Il grafico mostra ilmeccanismo di questa inibizione.

Inibizione competitiva per cambiamento di conformazione

Il metoo di prima è ovvio ed è tra i più comuni modi di funzionamento dell'inibizione competitiva. Un altro sistema è che l'inibitore non si lega al sito attivo ma in un'altra zona dell'enzima tipica per quell'inibitore, che è localizzata in una porzione diversissima dell'enzima stesso. Quando l'inibitore si lega causa un cambiamento della forma tridimensionale dell'enzima che ha come conseguenza una modificazione del sito attivo e la conseguente impossibilità per il substrato di legarsi ad esso.

Se a legarsi prima è invece il substrato, si ha che la configurazione dell'enzima si modifica impedendo l'entrata dell'inibitore sul sito suo caratteristico.

Ancora una volta non è possibile ad inibitore e substrato di legarsi insieme e sono ancora mutuamente escludenti.

In questa inibizione non c'è nessun bisogno di una somiglianza chimica tra inibitore e substrato dal momento che si legano a siti differenti dell'enzima.

Questa animazione mostra il secondo meccanismo

 

Ovviamente questi due meccanismi hanno dei riflessi sulla cinetica dei processi enzimatici, la cui natura ci permette di differenziare fra i vari tipi di inibizione. Nella prossima pagina si discuteranno i processi cinetici.

 

inizio capitolo
Indice dei capitoli